Polifonie
Index
Traiettorie
Commissioni a compositori internazionali
Parma Città delle Muse
Nuove Musiche
 
 
Istituzioni e Partner
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Progetto Triennale 2015-2017
 
Nel 2015 la rassegna Traiettorie ha raggiunto il traguardo straordinario dei suoi primi venticinque anni. Poiché questa meta ha assunto un valore simbolico di grande rilevanza sul panorama internazionale, la Fondazione Prometeo ha deciso di celebrare questa ricorrenza attraverso l'ideazione del progetto triennale Polifonie.
 
Polifonie, una bellissima metafora della nostra contemporaneità, rimanda direttamente a un periodo di storia dell'Italia, e dell'intera civiltà, fra i più straordinari dell'Occidente, caratterizzato a partire dalla seconda metà del XIV secolo da una fruizione consapevolmente filologica dei classici greci e latini, dal rifiorire delle lettere e delle arti, della filosofia e della scienza, e in generale della cultura in senso lato. Questo moto di rinnovamento culturale, entrato nell'uso comune sul modello del francese Renaissance, solo molto più tardi verrà chiamato Rinascimento. È la vera rivoluzione che apre la via alla civiltà moderna, da un lato in antitesi alle tenebre medievali e dall'altro in continuità con quella che da lì a breve avrebbe rappresentato l'età della Rivoluzione scientifica e l'Illuminismo.
La rivoluzione che ha determinato il periodo rinascimentale, questo modo di ripensare la creazione artistica attraverso i nuovi linguaggi, i cui esiti più rappresentativi riguardano indubbiamente le arti figurative, l'architettura e naturalmente la musica, per l'assoluta importanza che ha rappresentato nell'evoluzione dell'arte occidentale, è stata vista come il modo migliore per guardare al futuro partendo dall'oggi e dalla storia recente che l'ha determinato.
 
Fra le numerose iniziative previste all'interno di Polifonie, vi è stata una programmazione concertistica
di ampio respiro, che ha visto la partecipazione dei principali interpreti nel campo della musica classica e contemporanea. Nell'intento di sostenere la creatività compositiva di nuove opere musicali, la Fondazione Prometeo ha commissionato numerosi nuovi pezzi a compositori di primo piano sulla scena internazionale, ognuno dei quali ha scritto un brano musicale realizzato con strumenti tradizionali o elettroacustici, eseguito in prima assoluta durante l'arco del triennio.
 
Nell'intento di cogliere il senso più profondo della molteplicità di voci e strumenti a cui il termine stesso rimanda, la Fondazione Prometeo ha avviato anche una collaborazione con il Politecnico di Milano e la sua Scuola di Architettura e Società, nella realizzazione del progetto Parma Città delle Muse - Le Arti per l'Architettura, la Città, i Paesaggi _ EXPO 2015.
Vi sono state inoltre molteplici iniziative collaterali nell'ambito della musica, dell'arte e della scienza e tra le quali la realizzazione di una rivista di musicologia nell'ambito della musica contemporanea.
 
In considerazione dell'alto riconoscimento culturale e della rilevanza che Polifonie ha per la città di Parma, il progetto ha già ricevuto il patrocinio della Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici di Parma e Piacenza, dell'Unione Parmense degli Industriali e di Ascom Confcommercio Parma.
 
Sintesi delle iniziative
 
Il progetto Polifonie prevede la realizzazione delle seguenti iniziative:
 
Traiettorie
Commissioni a compositori internazionali
Parma Città delle Muse
Mostra d'arte contemporanea presso il Palazzo della Pilotta - Teatro Farnese
Ciclo di conferenze nell'ambito della musica, dell'arte e della scienza
Pubblicazione di una rivista scientifica di profilo accademico monograficamente dedicata alla musica contemporanea
 
 
 
CON IL PATROCINIO DI
 
 
 
 
 
 
 
CON IL CONTRIBUTO DI
 
 
 
MAIN PARTNER
 
 
 
PARTNER
 
 
 
TECHNOLOGICAL PARTNER